Le poesie in concorso di Umberto Farina.

Umberto Farina nato a Tripoli nel 1958 e residente a Siracusa lavora nella'area industriale. Nel tempo libero è un operatore di medicine alternative come shiatsu, reiki, riflessologia plantare e massaggio metamerico.

Due poesie ( la spremuta di caki e la mia scala), anche se in forma ermetica, rispecchiano fotogrammi di scelte di vita, esperienze negative, sofferenze e comportamenti giornalieri degli uomini. Molto interessante e' la similitudine tra gli anni e i gradini della scala che da piccoli sembrano che non passano mai, invece quando si e' di una certa eta', sono veloci. Nella poesia “le olive”,  breve e concisa, si nota che, alla richiesta di aiuto, gli amici sono sempre presenti, a volte piu' dei parenti.