Cose d’Altri Mondi: ricordi di antichi viaggiatorihttp://www.okarte.it
Chiusura 18/09/2017
di Marta Lock
A Palazzo Madama di Torino è in corso una mostra molto particolare, che affascina sia gli amanti dei viaggi sia gli appassionati di arte esotica perché mostra reperti importantissimi portati in Europa dai viaggiatori dell’Ottocento e del Novecento.
piazza Castello, Torino mappa
Inaugurazione 06/04/2017
A Palazzo Madama di Torino è in corso una mostra molto particolare, che affascina sia gli amanti dei viaggi sia gli appassionati di arte esotica perché mostra reperti importantissimi portati in Europa dai viaggiatori dell’Ottocento e del Novecento.

La seconda metà del XIX secolo ha visto i nobili del vecchio continente e i conquistatori del nuovo, aprirsi a culture fino ad allora completamente sconosciute o, in alcuni casi, guardate con timore e diffidenza proprio a causa delle differenze culturali che avevano rispetto a quella delle grandi corti europee. Ci fu dunque un intensificarsi dei viaggi alla scoperta di questi nuovi mondi, a volte persino commissionati da re e da regine, che portò alla corsa al collezionismo di tutto ciò che era esotico. In mostra ben 130 oggetti, donati a Palazzo Madama da diplomatici, imprenditori, artisti, commercianti e aristocratici, suddivisi in quattro sezioni distinte: Africa, Asia, America e Oceania.

Nella sezione africana si può ammirare un’ampia selezione di armi e strumenti musicali raccolti dal marchese Ainardo di Cavour, durante un viaggio compiuto nel 1862 nel Sennar, regione che si trova tra Egitto e Sudan, e da Tiziano Veggia, che lavora nella prima metà del Novecento alla costruzione di ferrovie in Congo. Molti i reperti raccolti anche dai Missionari della Consolata che sono entrati in contatto con le etnie Bambara del Mali, gli Yoruba della Nigeria e i nomadi Beja.

Nella parte dedicata all’Asia sono esposte stoffe, avori intagliati e altri oggetti che l’imprenditore Bernardo Scala nel 1880 porta con sé al suo rientro dallo Stato del Myanmar; affascinanti i testi buddhisti in lingua Pali, scritti su foglie di palma dorate e chiusi da tavolette in lacca rossa e oro, restaurati per la mostra, e gli oggetti provenienti dalla Corea come i ventagli in carta di gelso dipinta e un libro che mostra esempi delle Cinque Relazioni Umane secondo Confucio, scritto sia in cinese che in coreano.

Il settore dedicato alle Americhe mostra oggetti rari e preziosi appartenenti all’epoca precolombiana provenienti dal Messico e donati al museo nel 1876 dall’imprenditore Zaverio Calpini: sculture olmeche, urne cinerarie zapoteche, ornamenti d’oro e idoli della cultura Maya, Mixteca e Azteca, e poi manufatti più comuni come stampi in terracotta a rilievo per decorare il corpo o i rocchetti in ossidiana da inserire nei lobi delle orecchie nei momenti di battaglia contro le popolazioni rivali o per stabilire il predominio di un capo su altri contendenti. E ancora oggetti di origine peruviana come i pettorali e i pendenti in argento e oro donati dal console di Panama, una preziosa collana d’artigli di giaguaro dell’America centrale e infine la Tsantsa, una testa umana imbalsamata e miniaturizzata secondo una tecnica attraverso la quale il nemico ucciso veniva decapitato e poi gli venivano tolte tutte le ossa del cranio per dar modo al vincitore di portarla sul petto come trofeo, usanza in uso tra i guerrieri della tribù Jívaro dell’Ecuador.

E infine la sezione dell’Oceania dove sono esposte le clave rompitesta, le lance, le fiocine, le pagaie cerimoniali dipinte e intagliate a intrecci geometrici e alcuni  tessuti di fibra di corteccia battuta e decorata a stampo con motivi di linee e geometrie regolari. Insomma una mostra insolita quanto affascinante che è impossibile non visitare per chi si trova a Torino fino al 18 settembre.

COSE D’ALTRI MONDI: RACCOLTE DI VIAGGIATORI TRA OTTO E NOVECENTO
Palazzo Madama
Sala Atelier
piazza Castello, Torino
dal 6/04 al 18/09/2017

ORARI
dal lunedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00
chiuso il martedì

COSTI
Per tutto il museo di Palazzo Madama
Intero € 10,00
Ridotto € 8,00

CONTATTI
Tel. 011-4433501
palazzo madama@fondazionetorinomusei.it
www.palazzomadamatorino.it
 
Cose d’Altri Mondi: ricordi di antichi viaggiatoriPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 

I Video di OK ARTE, le note d'arte del critico Raimondo Raimondi

Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE
Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond... Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond...
Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi
Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi
Quando l’uomo scoprì di avere un’anima Quando l’uomo scoprì di avere un’anima
Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero
Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività
Scopriamo gli archetipi classici di Picasso Scopriamo gli archetipi classici di Picasso
La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano
San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie
A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone
Gillo Dorfles e l’esperienza americana Gillo Dorfles e l’esperienza americana
Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani
La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali... La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali...
Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna
Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura

Articoli archiviati

Artisti Costruttori di Pace (fuori concorso)