Gallerie d'Italia, la collezione Agrati come rivelazionehttp://www.okarte.it
Chiusura 19/08/2018
di Clara Bartolini
La collezione Agrati prende inizio dalla fine degli anni Sessanta ed è composta da 500 opere. La mostra, curata da Luca Massimo con il coordinamento di Gianfranco Brunelli, ne presenta una selezione di 73, grazie alla concessione della moglie Mariuccia Agrati, dopo la morte del marito Luigi.
piazza della Scala, 6 Milano mappa
Inaugurazione 16/05/2018
Cominciamo col raccontare come nasce questo importante evento, che si svolge dal 16 maggio al 19 agosto dal titolo: "Arte come rivelazione". Alcuni anni fa, il Cav. Luigi Agrati, fratello di Peppino, entrambi esponenti della borghesia illuminata lombarda, ha deciso di donare una delle più importanti collezioni private Italiane del Novecento a Intesa Sanpaolo, allo scopo di permettere ai milanesi in primo luogo, e agli amanti dell' arte in generale, di poter ammirare alcuni dei più importanti capolavori di artisti italiani, europei e americani del Novecento.

La collezione, frutto della loro passione per l'arte e della loro capacità di individuare gli artisti più significativi a loro contemporanei, prende inizio dalla fine degli anni Sessanta ed è composta da 500 opere. La mostra, curata da Luca Massimo con il coordinamento di Gianfranco Brunelli, ne presenta una  selezione di 73, grazie alla concessione della moglie Mariuccia Agrati, dopo la morte del marito Luigi. Grazie a questa donazione, possiamo muoverci per le sale circondati da capolavori assoluti quali quelli di Fontana, del quale sono esposte opere molto rappresentative del lavoro di ricerca di questo artista, quale Concetto spaziale del 1957, già esposto alla Biennale di Venezia.

Magnifico il vasto nucleo di opere di Melotti, particolarmente amato dagli Agrati, che ne possedevano un numero notevole, sia realizzate in metallo che in ceramica, e che aprono la mostra. Spesso il Cav. Luigi e suo fratello, divenivano amici degli autori da loro prediletti. L'elenco degli artisti è davvero ampio, solo per citarne alcuni, da Alberto Burri a Piero Manzoni, da Mario Schifano a Alighiero Boetti, agli americani Robert Raushenberg, con opere straordinarie, a Jean-Michel Basquiat, a Andy Warhol con il triplo gigantesco Elvis Presley, fino a Christo, che a Milano impacchettò la statua di Vittorio Emanuele II in piazza del Duomo, finanziato anche dal Cavaliere per altri grandi opere di Land art, al quale chiese anche un intervento nel giardino in Brianza.

Ogni sala presenta davvero opere stupefacenti, vi troviamo ancora, tra gli altri, Dan Flavin, Cy Twombly, Mario Merz, Yves Klein, ma non possiamo citarli tutti. Siamo davvero di fronte a due illuminati collezionisti, al desiderio che li ha mossi di fare partecipi tutti della visione di tanti capolavori così rappresentativi dell'arte del secolo scorso, e le opere, esposte senza una relazione cronologica, sono invece raggruppate a creare dei mondi emozionali. Una scelta davvero apprezzabile. Non perdete questa occasione, per desiderio degli Agrati la mostra è a ingresso gratuito. 

 
Gallerie d'Italia, la collezione Agrati come rivelazionePartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 

I Video di OK ARTE, le note d'arte del critico Raimondo Raimondi

Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE
Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond... Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond...
Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi
Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi
Quando l’uomo scoprì di avere un’anima Quando l’uomo scoprì di avere un’anima
Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero
Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività
Scopriamo gli archetipi classici di Picasso Scopriamo gli archetipi classici di Picasso
La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano
San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie
A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone
Gillo Dorfles e l’esperienza americana Gillo Dorfles e l’esperienza americana
Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani
La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali... La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali...
Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna
Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura

Articoli archiviati