http://www.okarte.it
Inaugurazione 03/01/2014  - Chiusura 31/10/2015
Le Sale del Re, Piazza della Scala - Milano mappaLeonardo3 - Il Mondo di Leonardo
“Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo”
Le Sale del Re, Piazza della Scala - Ingresso Galleria Vittorio Emanuele II
1° marzo 2013 – 31 ottobre 2015

Milano 26 febbraio 2014. L’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno è intervenuto insieme a Massimiliano Lisa, Mario Taddei ed Edoardo Zanon del centro studi Leonardo3 per annunciare la proroga e l’ampliamento della mostra Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo fino alla fine dell’Esposizione Universale (prevista a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015)
mappa 03/01/2014 31/10/2015 Le Sale del Re, Piazza della Scala - Milano
“Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo”
Le Sale del Re, Piazza della Scala - Ingresso Galleria Vittorio Emanuele II
1° marzo 2013 – 31 ottobre 2015

Milano 26 febbraio 2014. L’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno è intervenuto insieme a Massimiliano Lisa, Mario Taddei ed Edoardo Zanon del centro studi Leonardo3 per annunciare la proroga e l’ampliamento della mostra Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo fino alla fine dell’Esposizione Universale (prevista a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015).
La rassegna, allestita nei prestigiosi spazi delle Sale del Re, sabato 1° marzo festeggerà un anno di apertura, con una visitazione media di 3.350 visitatori alla settimana e un totale di 175 mila visitatori, di cui il 25% stranieri (nell’ordine: russi, statunitensi, inglesi, tedeschi, brasiliani, francesi, cinesi, australiani, giapponesi, messicani e altri). Le classi scolastiche che hanno visitato la mostra finora sono state oltre 600.
Nel corso dei prossimi 20 mesi l’esposizione sarà sempre aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle 23. Le uniche chiusure previste saranno il 25 dicembre e l’1 gennaio. Il 24 e il 31 dicembre la mostra chiuderà alle 16:30.
Gli organizzatori sono sicuri che questo evento continuerà a essere un importante polo di riferimento nell’ambito delle mostre e dell’edutainment nella città di Milano, e che si integrerà perfettamente con le altre iniziative previste per Expo 2015.
Massimiliano Lisa, presidente di Leonardo3, dichiara: «L’interesse per questa mostra non è ancora destinato a esaurirsi per una serie di motivi. Il primo è che fino al 30% di chi l’ha già visitata vi ritorna, perché le varie stazioni
interattive multimediali consentono un approfondimento degli argomenti virtualmente senza fine. Il secondo è che la mostra prevede una serie di novità, che arricchiranno i contenuti e varranno una nuova visita. Il terzo è che, ovviamente, 175 mila visitatori rappresentano solo un piccolo (anche se significativo) campione del pubblico che può ancora essere interessato ai contenuti unici di questa esposizione. Abbiamo poi in serbo varie sorprese, come l’ampliamento dello spazio espositivo con nuove sale».

Il Can(n)one Musicale:
un “carillon” in anteprima mondiale Oggi viene presentata per la prima volta dai tempi di Leonardo la ricostruzione di uno strumento innovativo, una sorta di gigantesco carillon, che da domani sarà esposto permanentemente, e in assoluta esclusiva mondiale, all’interno della mostra “Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo” . Si
tratta del “Can(n)one Musicale” disegnato da Leonardo sul foglio 136r del Codice Arundel, oggi conservato presso la British Library di Londra.
È una macchina molto complicata e non completamente descritta, ma l’idea alla base del progetto è chiara: una ruota nella quale quattro denti, simultaneamente, percuotono delle lamelle che emettono un suono all’interno
di una canna amplificatrice. La ruota viene azionata da un operatore, che deve semplicemente girare una manovella. Il movimento della ruota e il successivo passaggio dei quattro denti sulle lamelle produce una musica
polifonica (4 denti = 4 voci), nella quale ciascuna voce continua a inseguire le altre.
Il disegno originale è accompagnato da questa nota di Leonardo: Qui io faccio una ruota fatta di canne ad uso di tabbelle con un motivo musicale chiamato canone [...] e però io faccio una ruota con 4 denti, in maniera tale che ciascun dente fa l’uffizio di un cantore.
Realizzare questa macchina ha richiesto un grande sforzo dal punto di vista costruttivo. Il numero dei componenti che la costituiscono è molto elevato, e fare in modo che i quattro denti sincronizzassero le quattro voci non è stato semplice. Ma la difficoltà maggiore è stata quella di decidere cosa accadesse all’interno delle canne. Edoardo Zanon, curatore della mostra, condirettore scientifico di Leonardo3 e unico autore di questa ricostruzione,
dichiara: «Nei nostri laboratori per molto tempo abbiamo discusso se queste lamelle avessero dovuto essere di metallo, di legno, pizzicate o percosse.
Alla fine, ho optato per l’interpretazione più semplice ed efficace dal punto di vista sonoro, utilizzando delle lamelle di metallo pizzicate dai denti. Questa macchina è una novità assoluta e nessuno si è mai cimentato prima nella sua costruzione. Pertanto, si tratta di un prototipo assolutamente sperimentale e unico. Penso di essere stato fedele all’idea descritta da Leonardo, che, in un immaginifico incontro con il mio lavoro, sicuramente riconoscerebbe la sua macchina.
Personalmente, non escludo in futuro di tentare altre soluzioni». Spesso ci si dimentica del Leonardo musicista e progettista di strumenti musicali innovativi, che sicuramente ha tentato di costruire. L’arte dell’intrattenimento musicale (e teatrale) rivestiva nelle corti una grande importanza, e pertanto chi si fosse distinto nel miglioramento e nell’invenzione di nuovi strumenti avrebbe certamente calamitato attenzione. I progetti di strumenti musicali in Leonardo sono decine, sparsi nella moltitudine dei suoi manoscritti, e se da un lato per la maggioranza si tratta di macchine relativamente semplici, come i tamburi meccanici, una più attenta analisi rivela strumenti innovativi e complessi.

Il programma per i prossimi mesi
Dal primo giorno di apertura, i due curatori Mario Taddei ed Edoardo Zanon hanno costantemente aggiornato le varie esperienze interattive in mostra e aggiunto nuove scoperte e ricostruzioni (come il modello fisico
della Macchina Volante di Milano). Uno dei motivi del successo di “Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo” è stata proprio questa continua evoluzione del percorso espositivo.
Le principali novità che verranno presentate e aggiunte alla collezione in mostra nei prossimi mesi sono:
»» Marzo 2014. Dopo la Clavi-Viola, già esposta in mostra, il Can(n)one Musicale rappresenta la seconda esclusiva assoluta esposta in questa mostra, per quel che riguarda strumenti musicali funzionanti.
A maggio ne saranno presentati altri…
»» Aprile 2014. Balestra Veloce: la prima e unica balestra “a ripetizione della storia”.
»» Maggio 2014. Nuovi strumenti musicali: Piva a vento continuo, Organo di Carta, Flauti Glissati e Tamburo Elastico.
»» Giugno 2014. Leonardo Virtual Reality: L’Ultima Cena.
»» Ottobre 2014. Aquila Meccanica.
Il programma delle novità per il 2015 verrà annunciato in seguito.

Mario Taddei, curatore della mostra e condirettore scientifico di Leonardo3, sta lavorando ai progetti dell’Ultima Cena in Realtà Virtuale e dell’Aquila Meccanica, e conclude: «Siamo certi che con queste nuove ricostruzioni sapremo stupirvi e meravigliarvi, proprio come voleva sempre fare lo stesso Leonardo».


LA MOSTRA
La mostra è curata dal centro studi Leonardo3 di Milano che ne ha realizzato interamente tutti i contenuti e che la gestisce direttamente. “Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo” rappresenta un appuntamento importante per famiglie, studenti, turisti e per chiunque sia interessato a scoprire Leonardo da Vinci, con modalità e soggetti mai visti prima. Vengono presentate oltre 200 macchine interattive in 3D, oltre a ricostruzioni fisiche, molte inedite e mai realizzate dopo Leonardo, ricreate nel rigoroso rispetto del progetto originale, che si ritrova nelle migliaia di pagine, appunti e disegni contenuti nei più importanti manoscritti arrivati fino ai nostri giorni: il Manoscritto B, il Codice del Volo e il Codice Atlantico. Dallo studio di quest’ultimi sono state ricreate macchine suggestive: la Clavi-Viola, il Leone Meccanico, l’Automobile-Robot, il Cavaliere-Robot, la Bombarda multipla, e molte altre. Tra le anteprime mondiali vengono svelati per la prima volta pubblico le ricostruzioni inedite di Can(n)one Musicale, Macchina Volante di Milano, Sottomarino Meccanico, Macchina del Tempo, Cubo Magico e Libellula Meccanica. Tutta la mostra è caratterizzata da esperienze interattive in 3D per il pubblico, tra le quali: il Codice Atlantico in edizione completa, con oltre 1100 fogli consultabili digitalmente; Leonardo a Milano, che consente di vivere in prima persona la costruzione della Macchina Volante di Milano, della torre più alta del mondo prevista al Castello Sforzesco e di dipingere l’Ultima Cena. Al Cavallo gigante, ovvero Il Monumento a Francesco Sforza,
è dedicata una stazione che svela anche come avrebbe potuto essere il monumento completo. Le esperienze interattive sono tutte anche in lingua inglese, per favorire la fruibilità dei contenuti anche al pubblico internazionale (le audio-guide oltre che in italiano sono anche in inglese, spagnolo, russo, tedesco, francese e cinese). I visitatori possono sfogliare e comprendere facilmente e in maniera affascinante i contenuti dei fogli di Leonardo, utilizzare le sue invenzioni come mai prima, vivendo esperienze interattive, alcune destinate espressamente ai più piccoli, come Il Laboratorio di Leonardo, che consente di assemblare macchine leonardiane e stampare il proprio certificato di inventore, e il Ponte Autoportante da costruire fisicamente. Per quel che riguarda l’arte, l’importante restauro digitale dell’Ultima Cena consente per la prima volta dai tempi di Leonardo di scoprire i particolari e i colori ormai perduti per sempre del celebre dipinto murale.

Le Sale del Re
Il 7 marzo 1865, il Re Vittorio Emanuele II pose la prima pietra per la costruzione della Galleria. Il Re volle in Galleria prestigiose Sale per ospitare incontri privati e pubblici, feste e balli sfarzosi. Oggi le Sale, dopo un accurato restauro, hanno riaperto le porte per ospitare eventi. Dall’ingresso della Galleria che si affaccia su Piazza della Scala, ascensori dedicati conducono direttamente alla biglietteria e alle Sale. È la prima volta che le Sale del Re ospitano un evento di questo tipo. L’ingresso della Galleria è il luogo perfetto a Milano per una mostra sul Maestro, dal momento che l’entrata guarda direttamente al monumento a Leonardo da Vinci in Piazza della Scala.

“Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo”
Le Sale del Re, Piazza della Scala - Ingresso Galleria Vittorio Emanuele II
Tutti i giorni dalle 10 alle 23 (compresi festivi e festività).
Uniche chiusure previste: 25 dicembre e 1 gennaio. Il 24 e il 31 dicembre la mostra chiuderà alle 16:30.

Per informazioni: Leonardo3
Tel. 02.659.77.28, info@leonardo3.net,
www.leonardo3.net, www.facebook.com/leonardo3museum

Patrocinio del Comune di Milano
Premio di Rappresentanza del Presidente della Repubblica

Radio ufficiale della mostra: Radio Monte Carlo

Biglietteria: TicketOne
Tariffe: € 12,00 (intero), € 11,00 (studenti e riduzioni), € 10,00 (gruppi),
€ 9,00 (bambini e ragazzi), € 6,00 (gruppi scolastici), € 1,00 (fino ai 6 anni).
Sul sito TicketOne; nei punti vendita TicketOne; Call center 892.101

Scuole, gruppi e visite guidate: Ad Artem
tel: 02.659.77.28, info@adartem.it www.adartem.it

Gruppi organizzati:
Call Center 199.757.414, gruppi@ticketone.it, info@tosc.it

Ufficio stampa Leonardo3: Alessandra Pozzi
Tel. 02.76003912, 338.5965789, pozzicomunicazione@gmail.com

Media relations Le Sale del Re: Elisa Dal Bosco
elisa.dalbosco@arossogroup.com; tel. 349.618.79.63Leonardo3 - Il Mondo di Leonardo
 

I Video di OK ARTE, le note d'arte del critico Raimondo Raimondi

Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE
Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond... Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond...
Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi
Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi
Salvatore Gregorietti, da Linus alla Coppa del nonno Salvatore Gregorietti, da Linus alla Coppa del nonno
Piranesi, incisore e affarista Piranesi, incisore e affarista
I video di OK ARTE I video di OK ARTE
Lorenzo Chinnici. Il Tempo Sospeso  Lorenzo Chinnici. Il Tempo Sospeso
Artisti Costruttori di Pace, la pemiazione Artisti Costruttori di Pace, la pemiazione
 Steve McCurry e la bellezza dell'anima Steve McCurry e la bellezza dell'anima
Palazzo Ducale di Gubbio: imperdibile patrimonio artistico e storico Palazzo Ducale di Gubbio: imperdibile patrimonio artistico e storico
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla
La Biennale di Venezia: appuntamento imperdibile La Biennale di Venezia: appuntamento imperdibile
Collaborazioni OK ARTE Collaborazioni OK ARTE
 Caravaggio “visto da dentro” dal 29 settembre a Palazzo Reale Caravaggio “visto da dentro” dal 29 settembre a Palazzo Reale
"La cattiveria del silenzio" di Raimondo Raimondi - Artisti Costruttori di Pace